Pizza dolce di Pasqua di Vetralla.

Quote

Pizza dolce di Pasqua

Pizza dolce di Pasqua di Vetralla

Pizza dolce di Pasqua

Pizza dolce di Pasqua di Vetralla

Pizza dolce di Pasqua di Vetralla – Ingredienti.


Per fare una bella e buona Pizza dolce di Pasqua di Vetralla occorrono:


Uova 3
Zucchero 100 grammi
Burro 100 grammi
Limone buccia grattugiata (non trattato chimicamente)
Arancia buccia grattugiata (non trattato chimicamente)
Vanillina 1 bustine
Farina “0” 500 grammi
Lievito di birra 1 cubetto
Mandorle 30 grammi
Pinoli 30 grammi
Alchermes 2 cucchiai
Noce moscata 2 o 3 pizzichi
Cannella 1 cucchiaino
Aroma mandorle 1 fialetta

Pizza dolce di Pasqua di Vetralla – Preparazione.

1. Mescolare al liquore la noce moscata, la cannella, l’aroma di mandorle e lasciare che si infondano per mezz’ora.
2. Sbattere le uova con lo zucchero, la vanillina ed il lievito sbriciolato, poi versare il tutto nel cestello della macchina del pane.
3. Aggiungere il burro lasciato ammorbidire a temperatura ambiente.
4. Grattugiare la buccia degli agrumi (biologici, non trattati chimicamente) nella farina, mescolare e versare nel cestello.
5. Aggiungere il liquore con gli aromi.
6. Avviare il programma per pane dolce, colore della crosta medio.
7. Al bip versare le mandorle ed i pinoli.

Terminata la cottura, fare raffreddare la Pizza dolce di Pasqua di Vetralla sopra una griglia per torte.

Pan brioche alla ricotta

Pane morbidissimo, tanto che dopo la cottura, quando l’ho sformato e messo sulla griglia per farlo raffreddare, temevo che collassasse su sé stesso!

Ha un sapore buono di crema pasticcera e la mollica è risultata elastica e leggerissima.

Ingredienti:

  • farina manitoba gr. 350
  • ricotta gr. 200
  • patate lesse gr. 180
  • zucchero gr. 80
  • uovo 1
  • vanillina 2 bustine
  • sale 1 cucchiaino
  • mezzo cucchiaino di lievito secco di birra o 5 gr. di quello fresco
  • lievitino con 60 gr. di acqua, 60 gr. di farina manitoba, mezzo cucchiaino di lievito di birra secco o 5 gr. di quello fresco, da preparare la sera prima

Peso totale circa gr. 1000.

– Procedimento –

Dopo aver lessato le patate, schiacciarle molto bene e lasciarle intiepidire.

In una terrina ho mescolato insieme la ricotta, lo zucchero, l’uovo, le patate lesse, il lievitino, il mezzo cucchiaino di lievito secco di birra o 5 gr. di quello fresco e versato il tutto nel cestello.

Da parte ho miscelato la farina, il sale, la vanillina e aggiunto poi il tutto al cestello.

Avviare il programma “impasto e lievitazione”.

Aiutarsi con la spatola di silicone.

Dopo 15 minuti di lavorazione controllare la consistenza della pasta ed eventualmente aggiungere latte o farina, a seconda dei casi, un pochino alla volta…

Al termine dell'”impasto e lievitazione” (ore 1.30) avviare il programma per pane dolce.

Come al solito, dopo la cottura sformare e lasciare raffreddare su griglia per torte.

  • per chi avesse fretta e non volesse preparare lievitino, potrà scegliere ovviamente il metodo diretto usando unicamente una bustina di lievito secco o un cubetto di quello fresco ed avviando subito il programma per pane dolce.

Pan brioche alla Nutella

 Per la gioia dei più golosi ed amanti della Nutella, ecco questo delizioso pane dolce.

L’idea di questo pan brioche è nata da mio figlio e dai suoi compagni d’università che, dopo aver assaggiato ed apprezzato a colazione alcuni miei lievitati dolci, tipo la “Brioche Dolce Con Le Patate” ed il “Pancacao”, mi hanno proposto di crearne uno con la Nutella! 

Curioso come sono di natura, l’idea mi ha stuzzicato e non poco!!! 

E così ho subito sperimentato. 

Dopo aver considerato che la Nutella contiene zucchero al 60% circa e grassi al 30% circa, ho creduto che 150 gr. di questa delizia cremosa sarebbero stati sufficienti per il mio pane dolce. 

La crema ha già una componente liquida ma non sufficiente ad impastare 625 grammi di farina manitoba. 

Non sapendo in che modo l’impasto potesse effettivamente “reagire” con la Nutella e non volendo rischiare di aggiungere troppo liquido, ho pesato da parte 200 grammi di latte e li ho aggiunti, un cucchiaio alla volta, durante la fase d’impastamento. 

Il latte è servito tutto! 

Questo Pan brioche alla Nutella, come si può vedere, è venuto molto bene e, credetemi, anche buonissimo, morbidissimo, giustamente dolce… 

Sicuramente si potrebbe provare ad aumentare la percentuale di Nutella, diminuendo opportunamente quella di latte!

Mi dispiace solo che a mio figlio lo regalerò già tagliato ma non pubblico nulla nel mio blog che prima non sia stato sottoposto al mio personale esame “visivo”, fuori e dentro e (soprattutto) “gustativo” (heheehehehehe)!!!

Ingredienti: 

  • Nutella gr. 150
  • farina manitoba gr. 625
  • sale 1 cucchiaino
  • 1 cucchiaino di lievito secco di birra o 10 gr. di quello fresco
  • lievitino con 60 gr. di latte, 60 gr. di farina manitoba, mezzo cucchiaino di lievito di birra secco o 5 gr. di quello fresco, da preparare la sera prima
  • 2 uova
  • 1 bustina di vanillina
  • latte 200 gr. 

Peso totale circa gr. 1220. 

– Procedimento – 

Versare nel cestello, nell’ordine, il lievitino preparato la sera prima, il cucchiaino di lievito, le uova, la vanillina, la Nutella, il latte, la farina, il sale. 

Chi non volesse preparare il lievitino la sera prima, potrà aggiungere 1,5 cucchiaini di lievito di birra in polvere o 15 grammi di quello fresco, direttamente nel cestello o sciolto nel latte. 

Avviare il programma “impasto e lievitazione” (ore 1.30). 

Al termine avviare il programma per pane dolce. 

Come al solito, dopo la cottura, sformare e lasciare raffreddare su griglia per torte.

Pandoro con la macchina del pane

In questo periodo natalizio non potevo esimermi di sperimentare il pandoro fatto con la m.d.p..

Ho trovato molte ricette in merito e, di alcune di queste, ho scelto ora questi o quegli ingredienti, dosaggi, procedimenti, accorgimenti, ricavando la ricetta che segue.

Ovviamente, in questo dolce, il burro è fondamentale!

Inoltre il totale degli ingredienti liquidi (acqua, burro, uova) supera la metà del peso complessivo dell’impasto che in questo modo risulta morbidissimo, filante!

Peso del pandoro circa 1.220 grammi.

 

Ingredienti per il lievito da preparare la sera prima (almeno 12 ore prima): 

  • farina manitoba gr. 60
  • acqua gr. 60
  • mezzo cucchiaino di lievito secco di birra o gr. 5 di lievito fresco

 Al mattino versare nel cestello:

  • acqua tiepida gr. 290
  • il lievito preparato la sera prima
  • sale cucchiaini 1
  • zucchero gr. 45
  • burro morbido gr. 50
  • farina manitoba gr. 500

Avviare il programma impasto e lievitazione.

Al termine, aggiungere nel cestello:

  • burro morbido gr. 150
  • 3 tuorli
  • una bustina di vanillina
  • ½ bicchierino di brandy

Avviare di nuovo il programma impasto e lievitazione, assicurandosi e permettendo che il tutto sia ben amalgamato.

Quando l’impasto avrà quasi raggiunto il bordo del cestello, avviare il programma cottura, durata un’ora.

Al termine, sformare e lasciare raffreddare su griglia.

Se si vorrà, quando il pandoro sarà ancora caldo ma non bollente, si potrà chiuderlo in un sacchetto di plastica insieme allo zucchero a velo e agitarlo.

Lo zucchero, sciogliendosi, verrà assorbito dal pandoro rendendolo più goloso. 

Osservazioni e suggerimenti:

  • indispensabile l’uso della paletta di silicone durante l’impasto
  • evitare di aprire frequentemente l’oblò per non disturbare la delicata fase di lievitazione
  • all’assaggio è risultato poco dolce e sicuramente la prossima volta raddoppierò la dose di zucchero
  • durante la cottura il pandoro ha subìto un abbassamento: troppo lievito? tempi di lievitazione troppo lunghi?
  • l’aspetto ed il sapore non sono ovviamente quelli del pandoro a cui siamo abituati ma sicuramente il risultato finale non è male e certamente si può migliorare di molto

Durante la lievitazione

Cotto

Pan brioche al cacao (Pancacao)

 

Morbido, profumato, sapore dalle note giustamente dolci e amare.

Da provare spalmando sulle fette della marmellata o un velo di panna montata…

Ingredienti:

  • farina manitoba gr. 400
  • patate lesse gr. 200 circa
  • uova 2
  • panna fresca o burro morbido 120
  • cacao amaro gr. 75
  • zucchero gr. 80
  • miele cucchiaio 1
  • sale cucchiaini 1
  • lievito secco di birra cucchiaini 1,5
  • vanillina bustine 1

peso totale circa gr. 1000.

Dopo aver lessato le patate, schiacciarle molto bene e lasciarle raffreddare.

– Procedimento con la macchina del pane –

Frullare insieme le patate lesse schiacciate, le uova, la panna o burro, lo zucchero, il miele, il lievito, versare questo composto nel cestello.

Miscelare insieme la farina, il sale, il cacao, la vanillina, versare nel cestello.

Avviare il programma per pane dolce.

– Procedimento a mano –

Alle patate lesse unire tutti gli altri ingredienti e lavorare bene. Porre l’impasto al caldo e coperto e far riposare un’ora. Riprendere il composto e lavorarlo dolcemente e per pochi minuti, poi riporlo nello stampo da plum-cake o nella teglia per ciambelle o dove si vuole e lasciarlo lievitare fino al raddoppio. Cuocere in forno già caldo a 180° per 50 minuti circa (controllare!). Qualsiasi procedimento si usi, dopo la cottura sformare delicatamente la brioche e lasciarla raffreddare su una griglia per torte.

NOTE:

  • Ho dovuto spegnere la macchina dopo solo circa mezz’ora di cottura perché il pane era già cotto a puntino! Non so da cosa sia dipeso, tuttavia prestare sempre attenzione!