Pane alle patate e rosmarino fresco

Pane morbido, crosta fragrante, profumatissimo, sapore delicato di patate e speziato di rosmarino fresco, mollica che si scioglie in bocca…

Da provare con piatti di legumi, salumi, carni e pesci arrosto…o da solo, leggermente tostato…

Ingredienti:

  • patate lesse gr. 420
  • farina manitoba gr. 420
  • zucchero 2 cucchiaini
  • sale 1 o 2 cucchiaini
  • mezzo cucchiaino di lievito secco di birra o 5 gr. di quello fresco
  • olio e.v.o. 2 cucchiai
  • una manciata di rosmarino fresco sminuzzato
  • lievitino con 60 gr. di acqua, 60 gr. di farina manitoba, mezzo cucchiaino di lievito di birra secco o 5 gr. di quello fresco, da preparare la sera prima.

Peso totale circa gr. 1000.

– Procedimento –

Tra gli ingredienti non ho elencato l’acqua in quanto la farina assorbirà quella naturalmente presente nelle patate!

Dopo aver lessato le patate, schiacciarle molto bene e lasciarle intiepidire.

Versare nel cestello il lievitino preparato la sera prima, lo zucchero, l’olio, il mezzo cucchiaino di lievito, le patate.

Mescolare la farina col sale e versare nel cestello.

Avviare il programma “impasto e lievitazione”.

All’inizio l’impasto sembrerà poco idratato ma aspettare un po’ prima di aggiungere eventualmente dell’acqua; aiutarsi con la spatola di silicone.

Dopo 15 minuti di lavorazione controllare la consistenza della pasta ed eventualmente aggiungere acqua (o latte) o farina, a seconda dei casi, un pochino alla volta…

Al bip aggiungere il rosmarino fresco sminuzzato.

Al termine dell'”impasto e lievitazione” (ore 1.30) avviare il programma 1.

Consiglio di impostare la crosta scura!

Come al solito, dopo la cottura sformare e lasciare raffreddare su griglia per torte.

 

Pan brioche al cacao (Pancacao)

 

Morbido, profumato, sapore dalle note giustamente dolci e amare.

Da provare spalmando sulle fette della marmellata o un velo di panna montata…

Ingredienti:

  • farina manitoba gr. 400
  • patate lesse gr. 200 circa
  • uova 2
  • panna fresca o burro morbido 120
  • cacao amaro gr. 75
  • zucchero gr. 80
  • miele cucchiaio 1
  • sale cucchiaini 1
  • lievito secco di birra cucchiaini 1,5
  • vanillina bustine 1

peso totale circa gr. 1000.

Dopo aver lessato le patate, schiacciarle molto bene e lasciarle raffreddare.

– Procedimento con la macchina del pane –

Frullare insieme le patate lesse schiacciate, le uova, la panna o burro, lo zucchero, il miele, il lievito, versare questo composto nel cestello.

Miscelare insieme la farina, il sale, il cacao, la vanillina, versare nel cestello.

Avviare il programma per pane dolce.

– Procedimento a mano –

Alle patate lesse unire tutti gli altri ingredienti e lavorare bene. Porre l’impasto al caldo e coperto e far riposare un’ora. Riprendere il composto e lavorarlo dolcemente e per pochi minuti, poi riporlo nello stampo da plum-cake o nella teglia per ciambelle o dove si vuole e lasciarlo lievitare fino al raddoppio. Cuocere in forno già caldo a 180° per 50 minuti circa (controllare!). Qualsiasi procedimento si usi, dopo la cottura sformare delicatamente la brioche e lasciarla raffreddare su una griglia per torte.

NOTE:

  • Ho dovuto spegnere la macchina dopo solo circa mezz’ora di cottura perché il pane era già cotto a puntino! Non so da cosa sia dipeso, tuttavia prestare sempre attenzione!

Pane con farina di castagne

È un pane tipico delle zone montane della Lunigiana, soprattutto di Casola in Lunigiana (MS), dove il prodotto prende il nome di “Marocca di Casola”.

Nacque dalla necessità di produrre pane in un territorio generoso di castagne ma avaro di grano.

Dal gusto leggermente dolce, pieno, squisito (si fatica a resistere dal mangiarlo così com’è!), questo pane divino può accompagnare formaggi caprini morbidi ed il miele, il Lardo di Colonnata e i salumi.

Ingredienti:

350 gr di farina di castagne
150 gr di farina “0” 
150 gr di lievito naturale

5 gr di lievito di birra

60 gr di patate
245 gr di acqua calda, non bollente

60 ml di latte
20 ml di olio
10 gr di sale

Procedimento.

Si mescolano le due farine con le patate lesse schiacciate e raffreddate, si aggiunge quindi l’olio, l’acqua calda, il latte in cui è stato sciolto il lievito di birra, il lievito naturale, il sale.

Prima di aggiungere i lieviti assicurarsi che l’impasto sia tiepido!
Impastare bene e formare una o due pagnottelle.

Ungere leggermente una teglia con olio e.v.o., riporvi il pane, coprirlo con un panno e lasciare lievitare.

Nel mio caso ho ritenuto opportuno un tempo di lievitazione di 4 ore.

Accendere il forno e portarlo alla temperatura di 200°.

Infornare e lasciare cuocere per 45 minuti circa.

La mia casa si è riempita di un buonissimo e dolce profumo di caldarroste!

Chi avesse la fortuna di possedere un forno a legna (Stefano) dovrebbe provarlo assolutamente!!!

Brioche dolce con le patate…

Il Pan Brioche dolce con le patate…”fatto a mano” da Daniele, caro amico nonchè utente di Giallo Zafferano!

Guardate che meraviglia, a dimostrazione che le ricette nate per la macchina del pane possono benissimo essere eseguite a mano con risultati eccellenti!!!

Un bravissimo a Daniele!

Brioche dolce con le patate

Buonissima brioche da farsi con la macchina del pane oppure a mano (ovviamente così come tutte le ricette qui pubblicate), secondo tradizione. Morbido, genuino, profumato, gustoso: amo i pani dolci almeno quanto quelli salati, perché ritengo che la prima colazione o la merenda debbano essere momenti piacevoli, oltre che importanti dal punto di vista nutrizionale, per grandi e piccini. In un attimo le fette si possono scaldare, per esempio, nel tostapane e già solo il profumo darà la carica per iniziare o proseguire la giornata!

Ingredienti:

  • farina Manitoba gr. 500
  • patate lesse gr. 250
  • uova 3
  • burro morbido 150
  • zucchero gr. 50
  • sale cucchiaini 1
  • pasta di riporto gr. 120 (oppure 1 cubetto o 1 bustina di lievito di birra)
  • latte q.b.
  • granella di zucchero

peso totale circa gr. 1200.

Dopo aver lessato le patate, schiacciarle molto bene.

– Procedimento con la macchina del pane – 

Versare nel cestello prima le uova, il burro e poi tutti gli altri ingredienti, la farina per ultimo.

  • Se come agente lievitante si usa la pasta di riporto, avviare prima il programma di solo impasto e lievitazione, al termine del quale si imposterà il programma per pani dolci (consiglio questo doppio programma perchè il lievito naturale fa crescere gli impasti più lentamente).
  • Se invece si usa il lievito di birra, avviare direttamente il programma per pane dolce.

– Procedimento a mano – 

Alle patate lesse unire tutti gli altri ingredienti e lavorare bene. Porre l’impasto al caldo e coperto e far riposare un’ora. Riprendere il composto e lavorarlo dolcemente e per pochi minuti, poi riporlo nello stampo da plumcake o nella teglia col buco per ciambelle o dove si vuole e lasciarlo lievitare fino al raddoppio. Cuocere in forno già caldo a 180° per 50 minuti circa (controllare!). Qualsiasi procedimento si usi, dopo la cottura sformare delicatamente la brioche e lasciarla raffreddare su una griglia per torte.

NOTE:

  • Ho dovuto aggiungere all’impasto una punta di cucchiaino di lievito secco di birra perchè stranamente la mia pasta di riporto risultava un po’ “fiacca”.
  • L’impasto deve avere una consistenza molto elastica, appena appiccicosa.
  • Se lo stesso dovesse risultare troppo compatto o asciutto, aggiungere latte, un cucchiaio alla volta.
  • Volendo, poco prima della cottura, spennellare leggermente la superficie con pochissimo latte e versarvi la granella di zucchero.
  • Immediatamente prima della cottura l’impasto deve aver lievitato almeno fino al raddoppio di volume. Se ciò non fosse, spegnere o interrompere il programma, lasciare crescere il pane fino al necessario, avviare direttamente il programma “forno” (sola cottura) impostando un tempo di 1 ora.