Pan brioche alla ricotta

Pane morbidissimo, tanto che dopo la cottura, quando l’ho sformato e messo sulla griglia per farlo raffreddare, temevo che collassasse su sé stesso!

Ha un sapore buono di crema pasticcera e la mollica è risultata elastica e leggerissima.

Ingredienti:

  • farina manitoba gr. 350
  • ricotta gr. 200
  • patate lesse gr. 180
  • zucchero gr. 80
  • uovo 1
  • vanillina 2 bustine
  • sale 1 cucchiaino
  • mezzo cucchiaino di lievito secco di birra o 5 gr. di quello fresco
  • lievitino con 60 gr. di acqua, 60 gr. di farina manitoba, mezzo cucchiaino di lievito di birra secco o 5 gr. di quello fresco, da preparare la sera prima

Peso totale circa gr. 1000.

– Procedimento –

Dopo aver lessato le patate, schiacciarle molto bene e lasciarle intiepidire.

In una terrina ho mescolato insieme la ricotta, lo zucchero, l’uovo, le patate lesse, il lievitino, il mezzo cucchiaino di lievito secco di birra o 5 gr. di quello fresco e versato il tutto nel cestello.

Da parte ho miscelato la farina, il sale, la vanillina e aggiunto poi il tutto al cestello.

Avviare il programma “impasto e lievitazione”.

Aiutarsi con la spatola di silicone.

Dopo 15 minuti di lavorazione controllare la consistenza della pasta ed eventualmente aggiungere latte o farina, a seconda dei casi, un pochino alla volta…

Al termine dell'”impasto e lievitazione” (ore 1.30) avviare il programma per pane dolce.

Come al solito, dopo la cottura sformare e lasciare raffreddare su griglia per torte.

  • per chi avesse fretta e non volesse preparare lievitino, potrà scegliere ovviamente il metodo diretto usando unicamente una bustina di lievito secco o un cubetto di quello fresco ed avviando subito il programma per pane dolce.

Pan brioche alla Nutella

 Per la gioia dei più golosi ed amanti della Nutella, ecco questo delizioso pane dolce.

L’idea di questo pan brioche è nata da mio figlio e dai suoi compagni d’università che, dopo aver assaggiato ed apprezzato a colazione alcuni miei lievitati dolci, tipo la “Brioche Dolce Con Le Patate” ed il “Pancacao”, mi hanno proposto di crearne uno con la Nutella! 

Curioso come sono di natura, l’idea mi ha stuzzicato e non poco!!! 

E così ho subito sperimentato. 

Dopo aver considerato che la Nutella contiene zucchero al 60% circa e grassi al 30% circa, ho creduto che 150 gr. di questa delizia cremosa sarebbero stati sufficienti per il mio pane dolce. 

La crema ha già una componente liquida ma non sufficiente ad impastare 625 grammi di farina manitoba. 

Non sapendo in che modo l’impasto potesse effettivamente “reagire” con la Nutella e non volendo rischiare di aggiungere troppo liquido, ho pesato da parte 200 grammi di latte e li ho aggiunti, un cucchiaio alla volta, durante la fase d’impastamento. 

Il latte è servito tutto! 

Questo Pan brioche alla Nutella, come si può vedere, è venuto molto bene e, credetemi, anche buonissimo, morbidissimo, giustamente dolce… 

Sicuramente si potrebbe provare ad aumentare la percentuale di Nutella, diminuendo opportunamente quella di latte!

Mi dispiace solo che a mio figlio lo regalerò già tagliato ma non pubblico nulla nel mio blog che prima non sia stato sottoposto al mio personale esame “visivo”, fuori e dentro e (soprattutto) “gustativo” (heheehehehehe)!!!

Ingredienti: 

  • Nutella gr. 150
  • farina manitoba gr. 625
  • sale 1 cucchiaino
  • 1 cucchiaino di lievito secco di birra o 10 gr. di quello fresco
  • lievitino con 60 gr. di latte, 60 gr. di farina manitoba, mezzo cucchiaino di lievito di birra secco o 5 gr. di quello fresco, da preparare la sera prima
  • 2 uova
  • 1 bustina di vanillina
  • latte 200 gr. 

Peso totale circa gr. 1220. 

– Procedimento – 

Versare nel cestello, nell’ordine, il lievitino preparato la sera prima, il cucchiaino di lievito, le uova, la vanillina, la Nutella, il latte, la farina, il sale. 

Chi non volesse preparare il lievitino la sera prima, potrà aggiungere 1,5 cucchiaini di lievito di birra in polvere o 15 grammi di quello fresco, direttamente nel cestello o sciolto nel latte. 

Avviare il programma “impasto e lievitazione” (ore 1.30). 

Al termine avviare il programma per pane dolce. 

Come al solito, dopo la cottura, sformare e lasciare raffreddare su griglia per torte.

Pane alle patate e rosmarino fresco

Pane morbido, crosta fragrante, profumatissimo, sapore delicato di patate e speziato di rosmarino fresco, mollica che si scioglie in bocca…

Da provare con piatti di legumi, salumi, carni e pesci arrosto…o da solo, leggermente tostato…

Ingredienti:

  • patate lesse gr. 420
  • farina manitoba gr. 420
  • zucchero 2 cucchiaini
  • sale 1 o 2 cucchiaini
  • mezzo cucchiaino di lievito secco di birra o 5 gr. di quello fresco
  • olio e.v.o. 2 cucchiai
  • una manciata di rosmarino fresco sminuzzato
  • lievitino con 60 gr. di acqua, 60 gr. di farina manitoba, mezzo cucchiaino di lievito di birra secco o 5 gr. di quello fresco, da preparare la sera prima.

Peso totale circa gr. 1000.

– Procedimento –

Tra gli ingredienti non ho elencato l’acqua in quanto la farina assorbirà quella naturalmente presente nelle patate!

Dopo aver lessato le patate, schiacciarle molto bene e lasciarle intiepidire.

Versare nel cestello il lievitino preparato la sera prima, lo zucchero, l’olio, il mezzo cucchiaino di lievito, le patate.

Mescolare la farina col sale e versare nel cestello.

Avviare il programma “impasto e lievitazione”.

All’inizio l’impasto sembrerà poco idratato ma aspettare un po’ prima di aggiungere eventualmente dell’acqua; aiutarsi con la spatola di silicone.

Dopo 15 minuti di lavorazione controllare la consistenza della pasta ed eventualmente aggiungere acqua (o latte) o farina, a seconda dei casi, un pochino alla volta…

Al bip aggiungere il rosmarino fresco sminuzzato.

Al termine dell'”impasto e lievitazione” (ore 1.30) avviare il programma 1.

Consiglio di impostare la crosta scura!

Come al solito, dopo la cottura sformare e lasciare raffreddare su griglia per torte.

 

Pane rustico col lievitino

Ingredienti per il lievitino:

acqua 100 gr.
farina “0” o manitoba 100 gr.
lievito di birra secco in polvere 1,5 misurini piccoli

Ingredienti per il pane:

Acqua 350 gr.
Olio e.v.o. 3 misurini grandi
Zucchero 2 misurini piccoli
Sale 2 misurini piccoli
Semola di grano duro 400 gr.
Farina “0” o manitoba 100 gr.
Farina integrale 100 gr.
Semola integrale di mais per polenta 50 gr.
Farina di grano saraceno 50 gr.

Peso totale del pane 1250 grammi circa.

In base alle mie esigenze ho usato un procedimento nei tempi e modi che seguono, voi logicamente potrete adattarlo ai vostri, considerando che il pane l’ho fatto oggi, 7 novembre 2009, con clima abbastanza fresco.

Ore 07.00:
ho preparato il lievitino amalgamando bene, in una ciotola e tutti insieme, gli ingredienti e versandolo poi nel cestello della m.d.p., dopodiché ho coperto con pellicola e sono uscito di casa.

Ore 14.30:
sono rientrato a casa ed ho subito controllato il lievitino: il suo volume era all’incirca triplicato e in superficie presentava numerose bolle.
Ho aggiunto subito nell’ordine l’acqua, lo zucchero, l’olio, infine le farine miscelate tra loro ed insieme al sale.
Ho caricato il cestello nella macchina ed ho avviato il programma di solo impasto e lievitazione, al termine del quale ho rimpastato di nuovo per cinque minuti circa, con un programma per pane qualsiasi.
Ho spento la macchina e lasciato lievitare fino alle ore 19.00, quando l’apice della cupola dell’impasto era a filo del bordo del cestello.
A questo punto ho impostato il programma di sola cottura, tempo ore 1.10, crosta media (prima della cottura, probabilmente avrei potuto aspettare che l’impasto superasse in altezza il cestello ma sinceramente avevo paura che collassasse, la prossima volta tenterò…).
Dopo la cottura ho tolto il cestello dalla macchina e sformato.
Una volta raffreddatosi le pale si sono lasciate facilmente estrarre senza che “strappassero” il pane.