Pane fatto con gli scarti del rinfresco della pasta madre

Chi, come me, si sta avvicinando al “culto” della pasta madre, sarà sicuramente dispiaciuto dal fatto di dover buttare lo scarto del rinfresco qualora questo non avvenga contestualmente alla panificazione. Così, curiosando nel web, ho trovato una ricetta per il pane fatto con gli scarti di p.m. (che ho modificato).

ngredienti:

500 gr. di scarti di p.m.
250 gr. di semola rimacinata di grano duro
250 gr. di farina “0” o manitoba (ancora meglio)
250 gr. di acqua
2 cucchiaini di zucchero grezzo di canna
2 cucchiaini di sale
3 cucchiai di olio e.v.o.
Procedimento:
in pratica si fa un “gran rinfresco” che diventa così il nostro impasto!!! In un contenitore grande abbastanza ho sciolto bene la p.m. con l’acqua, ottenendo un composto cremoso; ho aggiunto lo zucchero, l’olio ed ho mescolato ancora; ho versato poi la miscela delle due farine suddette insieme al sale amalgamando bene; ho trasferito l’impasto sul piano da lavoro della cucina infarinato e l’ho lavorato a lungo con le mani; l’ho poi allungato leggermente, piegato a tre (non è una regola) e messo nel contenitore ben coperto per la prima fase di lievitazione che è durata circa 2 ore.Ho poi ripreso l’impasto, lavorato leggermente, dato la forma e riposto sulla teglia infarinata con semola grossa di mais per la seconda fase di lievitazione, durata fino al raddoppio del volume. Ho acceso il forno a 250 gradi, ponendo la griglia in basso e con un pentolino d’acqua all’interno (anche questa non è una regola).Raggiunta la temperatura desiderata ho infornato e abbassato a 220 gradi per 20 minuti, poi a 180 gradi fino a termine di cottura, durata in totale circa un’ora. Finita la cottura ho estratto il pane, verificato il buon esito della stessa e lasciato raffreddare sulla griglia. Crosta croccantissima. Una volta raffreddato, ho tagliato il pane, ansioso ed incuriosito per la qualità della mollica e per il sapore: mollica ben alveolata ed elastica, gusto ottimo, gradevole e non eccessivamente acido.

Pane rustico col lievitino

Ingredienti per il lievitino:

acqua 100 gr.
farina “0” o manitoba 100 gr.
lievito di birra secco in polvere 1,5 misurini piccoli

Ingredienti per il pane:

Acqua 350 gr.
Olio e.v.o. 3 misurini grandi
Zucchero 2 misurini piccoli
Sale 2 misurini piccoli
Semola di grano duro 400 gr.
Farina “0” o manitoba 100 gr.
Farina integrale 100 gr.
Semola integrale di mais per polenta 50 gr.
Farina di grano saraceno 50 gr.

Peso totale del pane 1250 grammi circa.

In base alle mie esigenze ho usato un procedimento nei tempi e modi che seguono, voi logicamente potrete adattarlo ai vostri, considerando che il pane l’ho fatto oggi, 7 novembre 2009, con clima abbastanza fresco.

Ore 07.00:
ho preparato il lievitino amalgamando bene, in una ciotola e tutti insieme, gli ingredienti e versandolo poi nel cestello della m.d.p., dopodiché ho coperto con pellicola e sono uscito di casa.

Ore 14.30:
sono rientrato a casa ed ho subito controllato il lievitino: il suo volume era all’incirca triplicato e in superficie presentava numerose bolle.
Ho aggiunto subito nell’ordine l’acqua, lo zucchero, l’olio, infine le farine miscelate tra loro ed insieme al sale.
Ho caricato il cestello nella macchina ed ho avviato il programma di solo impasto e lievitazione, al termine del quale ho rimpastato di nuovo per cinque minuti circa, con un programma per pane qualsiasi.
Ho spento la macchina e lasciato lievitare fino alle ore 19.00, quando l’apice della cupola dell’impasto era a filo del bordo del cestello.
A questo punto ho impostato il programma di sola cottura, tempo ore 1.10, crosta media (prima della cottura, probabilmente avrei potuto aspettare che l’impasto superasse in altezza il cestello ma sinceramente avevo paura che collassasse, la prossima volta tenterò…).
Dopo la cottura ho tolto il cestello dalla macchina e sformato.
Una volta raffreddatosi le pale si sono lasciate facilmente estrarre senza che “strappassero” il pane.

 

Pane giallo al latte, mais e grano duro

 Peccato non possiate condividere con me il profumo ed il sapore di questo meraviglioso pane nato, quasi casualmente, dall’esigenza di dover consumare ciò che restava di un sacchetto di farina di mais per polenta e di uno di semola di grano duro. Usando SOLO MEZZO MISURINO PICCOLO DI LIEVITO, grazie alla lenta lievitazione e alla complicità del clima caldo estivo ho ottenuto ciò che si può vedere dalle foto.

Ecco come ho fatto:

ho versato nel cestello, nell’ordine, i seguenti

Ingredienti:

  • Latte 490 gr.
  • Olio e.v.o. 2 M
  • Sale 2 m
  • Farina Manitoba 320 gr.
  • Semola rimacinata di grano duro 320 gr.
  • Farina di mais per polenta 175 gr.
  • Lievito secco 0,5 m
(miscelare bene le farine a secco)

peso totale a crudo 1300 grammi circa;

peso totale pane cotto 1190 grammi circa.

Ore 10.30 circa: ho avviato il programma di solo impasto e lievitazione, al termine del quale ho impostato il timer a + ore 8 (in modo tale che il pane fosse pronto alle 20.00 circa) e scegliendo come programma di cottura quello per pane normale (n. 1 della Moulinex XXL), peso 1500 grammi, crosta scura.

olio e.v.o. = olio extra vergine di oliva
M = misurino grande (cucchiaio)
m = misurino piccolo (cucchiaino)

 

Il piacevole colore giallo tenue della mollica, dato dal mais e dalla semola di grano duro.

Polenta con la macchina del pane

Con l’aiuto della macchina del pane otterrete un’ottima polenta senza fatica e senza perdere tempo.

La m.d.p. è un ottimo investimento, senza dubbio!

 Ingredienti:

  • farina per polenta gr. 300
  • acqua calda litri 1, per una polenta soda! Regolatevi di conseguenza, in base ai vostri gusti
  • sale 1 cucchiaino
Versa nel cestello della m.d.p. prima l’acqua, poi il sale ed infine la farina.
Avviare il programma per la marmellata. Se eventualmente volete aggiungere altra acqua, questa deve essere sempre calda! Vi assicuro che non si forma nemmeno un grumo!!!
A seconda dei gusti, dopo circa 30 minuti si possono aggiungere formaggi, funghi ed altro.
Buon appetitoooooo…..

 

Polenta all’avvio del programma marmellata…

                                                                                                                                                                                                                                         

…durante la cottura…














 …cotta in poco più di un’ora…


 

 

 

 

 

 

 

….nel piatto pronta per essere condita a piacimento.

Torta mia

Torta mia 1280x960

 

E’ una torta semplice, morbidissima e buonissima. Costituisce una prima colazione ed una merenda gustose, genuine e nutrienti. Io l’adoro semplicemente spolverata di zucchero semolato.

 Ingredienti: 

  • Farina gr. 250
  • Uova 3
  • Zucchero gr. 180
  • Olio e.v.o. gr. 60
  • Latte 1 bicchiere
  • Lievito chimico 1 bustina
  • Sale 1 pizzico
  • Eventuali ulteriori ingredienti a proprio piacimento: buccia di limone e/o arancia grattugiata, mele a pezzetti, gocce di cioccolato, cacao in polvere (per variegare), ecc.. Amalgamate bene lo zucchero con le uova; aggiungere lentamente la farina setacciata e già mescolata col lievito; aggiungere gradualmente l’olio, il latte, gli eventuali altri ingredienti, il pizzico di sale; mescolare bene; versare in una teglia di circa 25 cm di diametro, precedentemente E LEGGERMENTE unta ed infarinata; cuocere in forno preriscaldato a 180° per circa mezz’ora.

Pane alpino

olio e.v.o. = olio extra vergine di oliva
M = misurino grande (cucchiaio)
m = misurino piccolo (cucchiaino)

Verso, nell’ordine, i seguenti

Ingredienti:

  • Acqua 400 gr.
  • Olio e.v.o. 3 M
  • Zucchero 2 m
  • Sale 2 m
  • Semola rimacinata di grano duro 600 gr.
  • Speck tagliato a listarelle 120 gr.
  • Noci sgusciate e spezzettate 120 gr.
  • Lievito 2,5 m (1 bustina)

peso totale a crudo 1200 grammi circa.

Aggiungere lo speck e le noci al “bip”.

Imposto il programma per pane comune standard (n. 1 della Moulinex XXL), peso 1500 grammi, crosta media o scura.

Pane tedesco rustico ai cereali-Miscela “Rivercote”


 

 

M = misurino grande (cucchiaio)

m = misurino piccolo (cucchiaino)

Verso, nell’ordine, i seguenti

Ingredienti:

  • Acqua 525 gr.
  • Olio e.v.o. 3 M
  • miscela “Rivercote” per Pane Tedesco Rustico ai cereali 900 gr.

peso totale a crudo 1425 grammi circa.

Imposto il programma per pane integrale, peso 1500 grammi, crosta scura.

Pane al kamut®

olio e.v.o. = olio extra vergine di oliva
M = misurino grande (cucchiaio)
m = misurino piccolo (cucchiaino)

Verso, nell’ordine, i seguenti

Ingredienti:

  • Acqua 300 gr.
  • Olio e.v.o. 2 M
  • Zucchero 2 m
  • Sale 2 m
  • Farina kamut® 600 gr.
  • Lievito 2 m

peso totale a crudo 1000 grammi circa.

Imposto il programma per pane integrale (n. 3 della Moulinex XXL), peso 1000 grammi, crosta scura.

Pane ai semi di lino

olio e.v.o. = olio extra vergine di oliva
M = misurino grande (cucchiaio)
m = misurino piccolo (cucchiaino)

Verso, nell’ordine, i seguenti

Ingredienti:

  • Acqua 550 gr.
  • Olio e.v.o. 3 M
  • Zucchero 3 m
  • Sale 4 m
  • Farina integrale 600 gr.
  • Farina “0” 200 gr.
  • Semi di finocchio selvatico 2 M
  • Semi di lino 120 gr.
  • Lievito 2,5 m (1 bustina)

peso totale a crudo 1500 grammi circa.

Miscelare BENE le farine ed i semi a secco.

Imposto il programma per pane integrale (n. 3 della Moulinex XXL), peso 1500 grammi, crosta media o scura.

Pane rustico ai fiocchi d’avena

olio e.v.o. = olio extra vergine di oliva
M = misurino grande (cucchiaio)
m = misurino piccolo (cucchiaino)

Verso, nell’ordine, i seguenti

Ingredienti:

Latte a temperatura ambiente 230 gr.
Acqua 200 gr.
Olio e.v.o. 2 M
Zucchero 1 m
Sale 1 m

Farina integrale 250 gr.
Farina “0” 150 gr.

Fiocchi d’avena 150 gr.
Lievito 2 m


peso totale a crudo 1000 grammi circa.

Miscelare BENE le farine ed i fiocchi d’avena a secco.

Imposto il programma per pane integrale (n. 3 della Moulinex XXL), peso 1000 grammi, crosta media o scura.