I semi

L’aggiunta di semi al pane, lo rendono più gustoso, sfizioso, integrandolo, nel contempo, di preziosi nutrienti, proteine nobili, acidi grassi essenziali, sali minerali, vitamine. Cito alcuni semi che possono essere aggiunti alla pasta per il pane. Semi di lino. Nel pane, hanno un aroma gradevolissimo e nello stesso tempo neutro, adatti quindi per tutti i tipi di pane e companatico. … Continue reading

La lecitina di soia

La lecitina di soia è un emulsionante naturale che, oltre a rendere il pane migliore, contiene elementi preziosi per la salute. Se ne possono aggiungere all’impasto circa 2 misurini piccoli di granulato ogni mezzo chilo di farina.

Una NOTA sugli ingredienti liquidi

La quantità di acqua (o dei liquidi in genere) da usare dipende molto anche dal tipo e dalla qualità della farina. Potrebbe capitare, di conseguenza, che nonostante sia stata usata la precisa percentuale di acqua, l’impasto risulti ancora troppo molle o asciutto. Che fare allora? Dopo aver versato gli ingredienti nel cestello della macchina del pane secondo i suggerimenti del … Continue reading

Altri ingredienti liquidi

L’acqua può essere sostituita, in parte o totalmente e a seconda delle ricette, da latte, panna fresca (per pani dolci), burro, yogurt, ricotta (questi ultimi due contengono anche residui secchi, quindi occhio alla consistenza dell’impasto), uova, birra, polpa pronta di pomodoro (con la quale si fa un pane davvero sfizioso e stuzzicante).

Gli zuccheri

Si aggiungono in piccole dosi anche per il pane salato. Servono a nutrire e a dare subito energia al lievito che immediatamente si attiva dando origine alla fase di lievitazione. Si può usare lo zucchero semplice, quello grezzo di canna, miele, malto. Questo ingrediente da anche un buon sapore al pane e migliora la doratura della crosta.

Il sale

Oltre a dare sapore al pane, regola, bilancia l’azione veloce del lievito. Migliora la struttura della pasta.

I grassi

I liquidi grassi come la panna, burro, olio extra vergine d’oliva, fungono da emulsionanti naturali, per cui si otterrà un pane dalla mollica morbida e ben alveolata. Rendono il pane più saporito, più energetico e ne migliorano la conservazione. Dosi eccessive di grassi rallentano la lievitazione. Il burro, prima di versarlo nella vaschetta, deve essere tagliato a cubetti o ammorbidito … Continue reading

Le uova

Le uova migliorano la qualità della mollica e rendono il pane più nutriente e ovviamente più calorico. Tuttavia, tendono a far perdere presto la freschezza al pane. Consumarlo quindi in breve tempo.

L’acqua

L’acqua deve essere usata in quantità pari al 60%, in peso, della farina. Quindi, ad esempio, per impastare 800 grammi di farina occorrono circa 480 grammi di acqua. L’acqua inoltre reidrata il lievito secco e lo attiva. Idrata l’amido della farina creando così la maglia glutinica, struttura formata dal glutine durante la fase d’impastamento. Trattenendo i gas prodotti durante la … Continue reading

ll lievito

È possibile usare il comune lievito di birra fresco, in panetti da 25 grammi o quello secco (in polvere). Mi trovo bene con quello in polvere, precisamente con le bustine “Mastro Fornaio” della Paneangeli da 7 grammi. Una bustina equivale ad un cubetto di lievito fresco da 25 grammi per cui il rapporto tra i due prodotti è rispettivamente di … Continue reading