Altre farine

Le farine pronte. Esistono in commercio farine pronte per fare il pane in casa, parimenti quelle pronte per la pizza, dolci vari, ecc..
Ho usato queste.
· Farine “Landgut”. In vendita presso i discount della Lidl. I primi tempi ho usato spesso queste farine. Le ho trovate buone e molto convenienti. Se ne trovano in diverse specialità: pane bianco, ciabatta, rustico, ai semi, integrale, ecc.. Richiedono l’aggiunta della sola acqua in quanto il lievito è già contenuto nella miscela in forma essiccata. L’unico inconveniente, a mio parere e gusto personale, è che queste farine purtroppo sono molto salate, per cui ho rinunciato presto ad usarle.

· Farine “Rivercote”. Anch’esse recentemente in vendita presso i Lidl (probabilmente prenderanno il posto delle suddette). Ho provato la miscela per Pane Tedesco Rustico, ai cereali e semi vari. È costituita per il 68% da farina di grano tenero tipo “00” (mah!), dal 10% da farina di segale, miscela di semi tra cui girasole e lino, cereali tra cui orzo, pasta acida essiccata, agenti lievitanti chimici tipo quelli che si usano per le torte dolci (mah!!). Come si può vedere dalle foto, l’aspetto finale e generale del pane è ottimo ma l’alta concentrazione di farina “00”, a mio parere, rende la mollica (anche se apparentemente ben alveolata) gommosa e poco digeribile. Il costo al chilo pari a Euro 1,60, secondo me eccessivo, sarebbe giustificabile se la Ditta avesse usato farine più “nobili” al posto della “00”. Inoltre il pane contiene troppo sale come le miscele “Landgut”. Nella realizzazione della mia ricetta “Rivercote”, ho adottato delle modifiche rispetto a quelle suggerite sul sacchetto, aggiungendo olio e.v.o. ed una quantità maggiore di farina, in quanto l’impasto risultava sempre troppo appiccicoso.
· Farine “Molino Spadoni”. Ho provato due tipi di farina pronta di questa prestigiosa marca italiana: Pane Nero ai 7 cereali e Pane Bianco. La prima è di tipo integrale, ricca di cereali vari tra cui frumento, segale, mais, semi di girasole e sesamo. Nella confezione sono presenti due buste da 9 grammi di lievito di birra secco. La miscela contiene inoltre una certa quantità di pasta madre acida essiccata. Bisogna aggiungere solo 280 ml di acqua, una bustina di lievito e 2 cucchiai di olio extra vergine di oliva per ogni 500 grammi di farina. Il pane viene molto buono ma…..cresce fin troppooo!!! Con diversi tentativi ho potuto constatare che basta solo un misurino piccolo di lievito per ottenere un’ottima lievitazione. Con la stessa miscela, ed usando per la cottura il forno tradizionale, si può fare dell’ottima focaccia rustica da farcire, magari, con rucola, formaggio e speck. Con la seconda farina, Pane Bianco, si produce un buon pane che ricorda quello casereccio di una volta.

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*